Categoria: Formazione e supporto
Visite: 690
Stampa

Entra dento e guarda il programma della giornata.

Come materiale di documentazione viene messo a disposizione il codice dei contratti commentato (che evidenzia anche, con immediatezza, tutto il contenuto applicabile ai settori speciali) con collegamenti ipertestuali. 

 

RELATORE

Lino BELLAGAMBA, consulente e formatore, autore di studi e monografie, specializzato nelle procedure di selezione del contraente e in materia di finanza di progetto. Gestore dell’omonimo portale www.linobellagamba.it.   

curriculum Curriculum  

 

- Le aggiornate «Linee guida n. 1 in merito agli indirizzi generali sull'affidamento dei servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria»: le criticità e i problemi aperti.

- Individuazione dell’importo stimato: il principio comunitario che il conteggio ricomprenda tutti i servizi.

- Il decreto ministeriale sui requisti dei progettisti; lo status del giovane professionista.

- L’obbligatorietà delle tabelle dei corrispettivi; il divieto di sudordinare il pagamento al finanziamento dell’opera; il divieto di sponsorizzazione.

- L’affidamento del servizio di valore inferiore a EUR 40.000: la questione di come si sceglie l’operatore economico; la determinazione semplificata; la stipulazione semplificata.

- L’obbligo integrale del rispetto dei criteri ambientali minimi.

- I requisiti e la loro verifica nelle procedure negoziate.

- La qualificazione per il consorzio stabile di società di professionisti e di ingegneria.

- La verifica del principio di corrispondenza fra qualificazione posseduta e quota di prestazione da eseguirsi, in caso di raggruppamento.

- Il “ritorno” dell’appalto integrato: lo status dei progettisti e la questione ancora aperta dell’avvalimento dei requisiti; il “pasticcio” del richiamo alla figura del raggruppamento. L’estensione della problematica alla concessione.

- Le garanzie.

- L’obbligo di adozione del rapporto qualità/prezzo: l’eventuale adottabilità del rapporto qualità/prezzo “semplificato” per importo inferiore a EUR 40.000. I problemi aperti in ordine al rapporto qualità-prezzo, in relazione alle previsioni delle linee guida dell’ANAC.

- La risolta questione dell’indicazione degli oneri interni della sicurezza.

- Il principio della priorità dell’esecuzione del collaudo e della direzione dei lavori da parte di dipendenti pubblici.

- L’affidabilità diretta al vincitore di concorso dei livelli di progettazione successivi: le condizioni.

- L’esecuzione della progettazione per i lavori «di particolare rilevanza» (art. 23, comma 2, primo periodo); la questione “erariale” dell’esternalizzazione per i servizi diversi da quelli «di particolare rilevanza».

- L’affidamento dei servizi di importo: da EUR 40.000 fino a sotto EUR 100.000; da EUR 100.000 fino a tutto il residuale sotto-soglia; comunitario.

 

Solo in house per ora.

 

Share su Twitter