Categoria: Formazione e supporto
Visite: 5627
Stampa

Scarica liberamente la prima facciata, cliccando qui.

Si predispone lo schema di determinazione unica a contrattare per un «affidamento diretto» comunque adeguatamente da motivarsi, di importo inferiore a EUR 40.000, quando non si utilizza il MEPA per l’o.d.a. o per la r.d.o.: 1) con modalità di richiesta di preventivi, “tradizionale” ovvero con utilizzo di «sistema telematico messo a disposizione dalla centrale regionale di riferimento»; 2) ovvero a seguito di «trattativa privata» sul MEPA (sia per vetrina, sia eventualmente anche per catalogo); 3) ovvero «senza previa consultazione di due o più operatori economici». Criteri di affidamento: mera convenienza economica, ovvero miglior rapporto qualità-prezzo informale. Senza alcuna necessità di procedimentalizzazione. Con il richiamo coordinato di tutti i chiari presupposti giuridici della materia. 

Lo schema (in sesta versione) è aggiornato al decreto correttivo, che prevede anche la possibilità dell'«affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici».

Costo: EUR 490 + IVA (fattispecie esclusa dall'applicazione della disciplina sugli incarichi professionali). Lo schema, oltre alle parti fisse, comprende tutte le opzioni possibili.

Invia la richiesta a info@linobellagamba.it. 

 

La prestazione di cui si tratta non è acquisibile ai sensi della L. 27 dicembre 2006, n. 296, art. 1, comma 450, in quanto l'Ente pubblico di cui si tratta ha sì l’obbligo preliminare di far riferimento al MEPA o al sistema telematico messo a disposizione dalla centrale regionale di riferimento, ma solo se la prestazione di cui si ha specificamente bisogno è ivi effettivamente acquisibile. Si tratta inoltre di prestazione non standardizzata, di contenuto specialistico, legata a specifico curriculum dell’operatore economico, offerta sul libero mercato. Si tratta di uno dei casi eccezionali in cui, a prescindere dall’utilizzo formale della piattaforma telematica, la scelta dell’operatore economico avviene comunque «mediante affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici» in quanto è quello l’operatore economico che discrezionalmente ma motivatamente si vuole per una specifica esigenza di assistenza.

  

 

Share su Twitter