Categoria: Tematiche generali
Visite: 78
Stampa

Il modello presentato ai fini della partecipazione alla gara era stato erroneamente compilato e la richiesta di sostituzione del modello errato con quello corretto è intervenuta quando il termine (perentorio) per la presentazione delle domande era ormai irrimediabilmente scaduto.

Si osserva che, «per pacifica giurisprudenza, l’istituto del soccorso istruttorio non può trovare applicazione ai fini della sostituzione (dopo il termine di scadenza della presentazione delle offerte) di un documento essenziale ai fini della partecipazione alla gara (cfr. Consiglio di Stato, sez. V, 2 luglio 2018 n. 4036), non assumendo rilevanza giuridica il fatto che il documento inizialmente prodotto in sede di gara sia stato erroneamente compilato (imputet sibi) o che la gara per il lotto in questione sia andata deserta» (T.A.R. Lazio, Roma, III-quater, 28 novembre 2018, n. 11524).

 

Share su Twitter