Categoria: Formazione e supporto
Visite: 157
Stampa

Dalla stesura della disciplina di gara, con motivata deroga ai bandi-tipo dell’ANAC n. 1, n. 2 e n. 3, alla definitiva aggiudicazione.

Il servizio consiste, in particolare: a) nell’indicazione del percorso giuridico da seguire per individuare correttamente nella disciplina di gara il c.d. iter motivazionale in relazione all’adozione del criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa secondo il rapporto qualità/prezzo; b) nel curare un veloce momento di assistenza, al fine di consentire all’Ente le proprie scelte discrezionali nella massima legittimità; c) nella predisposizione di tutto il “pacchetto” di gara (disciplinare di gara, bando, avvisi, definizione del DGUE e del suo necessario modello dichiarativo integrativo); d) nella definizione per il RUP del contenuto della risposta a tutte le richieste di chiarimenti giuridici da parte degli operatori economici sulla procedura di gara; e) nel seguire, passo per passo, tutto lo svolgimento giuridico della procedura di gara (assistenza agli organi e al RUP, presenza alle sedute pubbliche, controllo di correttezza formale dei verbali, delle richieste di soccorso istruttorio, delle comunicazioni di esclusione, etc.). Il servizio comprende la motivata deroga ai bandi-tipo dell’ANAC n. 1, n. 2 e n. 3. 

Se sei interessato, puoi richiederci ulteriori informazioni (senza alcun impegno, ovviamente) inviando una mail info@linobellagamba.it o telefonando al numero 3351805280. 

 

La prestazione di cui si tratta non è acquisibile ai sensi della L. 27 dicembre 2006, n. 296, art. 1, comma 450, in quanto l'Ente pubblico di cui si tratta ha sì l’obbligo preliminare di far riferimento al MEPA o al sistema telematico messo a disposizione dalla centrale regionale di riferimento, ma solo se la prestazione di cui si ha specificamente bisogno è ivi effettivamente acquisibile. Si tratta inoltre di prestazione non standardizzata, di contenuto specialistico, legata a specifico curriculum dell’operatore economico, offerta sul libero mercato. Si tratta di uno dei casi eccezionali in cui, a prescindere dall’utilizzo formale della piattaforma telematica, la scelta dell’operatore economico avviene comunque «mediante affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici» in quanto è quello l’operatore economico che discrezionalmente ma motivatamente si vuole per una specifica esigenza di assistenza.

  

Share su Twitter