382
Lino Bellagamba2

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Lino Bellagamba

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Lino Bellagamba3

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Cerca

Login

Accedi

Entra nel tuo account

Username
Password *
Ricordami

REGISTRAZIONE

ULTIMI INSERIMENTI

GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI: ORDINANZA CAUTELARE DEL GIUDICE PENALE PER IPOTIZZATI REATI DI TURBATIVA D’ASTA

Ma la tesi di configurare la fattispecie di cui alla lett. c) del comma 5 dell'art. 80 del codice, non convince affatto, in quanto non vi è stata nessuna condanna, neppure non definitiva.

LA MANCANZA DELL’IMPEGNO A RILASCIARE LA GARANZIA DEFINITIVA

Non riusciamo a digerire che si tratti di un elemento essenziale dell’offerta, vista la pacifica sanabilità di una cauzione provvisoria del tutto mancante e presentabile anche post-datata rispetto al termine di scadenza di presentazione delle offerte.

L’IMPEGNO A RILASCIARE LA GARANZIA DEFINITIVA

Il comportamento negligente dell’operatore economico nel non rilevare la falsità del documento e nel presentarlo in gara ai fini dell’ammissione alla procedura: un’ipotesi di ricorrenza della causa di esclusione di cui alla lett. f-bis) del comma 5 dell’art. 80 del codice.

IL CONSORZIO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE

Deve essere annoverato tra gli organismi di diritto pubblico e quindi sussiste la giurisdizione del giudice amminisrativo?

“FREE” – COSTRUIRE NUOVI IMPIANTI PER IL BASKET E PER ALTRI SPORT, CON IL PARTENARIATO PUBBLICO-PRIVATO

A fronte della scarsezza di risorse finanziarie per l’ente pubblico, l’unica soluzione è quella far progettare e costruire un nuovo impianto al privato, dandogli diritto di gestione e correlativo rischio. L’ente pubblico interviene con un piccolo contributo, se necessario.

“FREE” – I PRINCIPI DELLE PROCEDURE NEGOZIATE

Va osservato che, «nel suo complesso, l’art. 36 disciplina sia le procedure caratterizzate dal confronto tra più imprese invitate dalla stazione appaltante (al comma 2, lett. b), sia quelle con “affidamento diretto” (al comma 2, lett. a), cioè non precedute da alcun confronto concorrenziale (consentite per importi inferiori o pari a 40.000 euro), nelle quali la rotazione è, ovviamente, concepibile solo in relazione all’affidamento della commessa ...

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PUBBLICO LOCALE DELL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA

È legittima l’opzione della concessione tramite finanza di progetto?

L’ART. 4 DEL CODICE

Viene «in rilievo nella fattispecie una procedura per la concessione di un bene pubblico demaniale ad uso stabilimento balneare e relativo arenile, sicché, in conformità alle previsioni di cui all’art. 4 del d. lgs. n. 50 del 2016 s.m.i., per l’affidamento del relativo contratto (attivo e non passivo) è necessario e sufficiente ...

DECRETO LEGISLATIVO 18 MAGGIO 2018, N. 51

Attuazione della direttiva (UE) 2016/680 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativa alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali da parte delle autorità competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la decisione quadro 2008/977/GAI del Consiglio

MANCATA DICHIARAZIONE DI REATI

Siccome qualsiasi reato potrebbe incidere sulla lett. c) del comma 5 dell’art. 80, finisce che si va a rendere una dichiarazione non veritiera ai sensi della lett. f-bis)!

ANOMALIA SOLO IN BASE AL COSTO DEL LAVORO?

Nella fattispecie, la verifica di anomalia ha portato a stabilire l’inattendibilità dell’offerta non in base ad una sua valutazione complessiva, bensì sulla sola scorta della valutazione del costo del lavoro, e non anche, ad esempio, in base a costi per attrezzature e mezzi d’opera impiegati. Ma va bene?

IL CONCORRENTE CHE ABBIA COMUNQUE, IN BUONA FEDE, MANIFESTATO LA VOLONTÀ DI ADEGUARSI ALLE PREVISIONI NON UNIVOCHE DEL BANDO

«A fronte della formulazione ambigua della normativa di gara, la giurisprudenza amministrativa ha costantemente ribadito che l’impresa partecipante che abbia, comunque, in buona fede manifestato la volontà di adeguarsi alle previsioni non univoche del bando, formulando l’offerta in adesione …

ACCESSO DEFENSIONALE

La dichiarazione di “non autorizzare (…) la stazione appaltante” al rilascio di tutta la documentazione presentata in quanto contenente “informazioni tecnico/commerciali e segreti industriali riguardo il Know-how dell’azienda che non possono e non debbono essere divulgati a terzi”: lascia il tempo che trova!

IL POSSESSO DELLA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ, PER CLASSIFICHE DALLA TERZA IN SU

L’originaria certificazione UNI EN ISO 9001 scadeva il 5.5.2017; il termine per presentare le offerte scadeva il 13.4.2017; l’impresa aveva richiesto prima del 5.5.2017 l’“audit” di rinnovo, che si teneva il 27-28.4.2017; era rilasciata nuova certificazione il 18.5.2017. Va bene? No!

RESPONSABILITÀ PRECONTRATTUALE

La possibilità che si configuri una responsabilità precontrattuale da comportamento scorretto, nonostante la legittimità dei singoli provvedimenti che scandiscono il procedimento.

TERNA DEI SUBAPPALTATORI E ART. 80 DEL CODICE

Va condiviso il parere del Consiglio di Stato, con l’ANAC che prima dice una cosa e poi un’altra (una cosa nuova).

“FREE” – RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO E CALCOLO DELLA SOGLIA DI ANOMALIA

«Appare (…) dirimente l’assunto - già affermato anche da questa Sezione - che la verifica di congruità delle offerte deve essere effettuata prima della riparametrazione e questo perché la verifica stessa, in ragione della sua funzione, deve prendere in considerazione il “contenuto reale” delle prestazioni cui la concorrente si è obbligata, ...

TANTO VALE ALLORA FARE SEMPRE PROCEDURE APERTE?

«Allorquando la stazione appaltante non sceglie i soggetti da invitare ma apre al mercato anche nelle procedure negoziate, dando possibilità a chiunque di candidarsi a presentare un’offerta senza determinare limitazioni in ordine al numero di operatori economici ammessi alla procedura, ha per ciò stesso rispettato il principio di rotazione».

LA VERA SOSTANZA DELL’AFFIDAMENTO DIRETTO

Nell’affidamento diretto non c’è nessun confronto concorrenziale e non sussiste la fase degli inviti.

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO E TRACCIABILITÀ DELL’”ITER MOTIVAZIONALE”

La sufficienza della tecnica della dettagliatezza (principio consolidato).

L’ART. 48, COMMA 19, DEL CODICE

L’esclusione dalla gara è stata disposta a causa dell’esito negativo della verifica della regolarità contributiva, a carico di una delle consorziate esecutrici del servizio. Come si concilia tale scelta con l’art. 48, comma 19, del D.Lgs. 50/2016?

APPUNTAMENTI

“FREE” – PREDISPOSIZIONE DELLA DISCIPLINA DI GARA E RISPOSTA ALLE DOMANDE DEI CONCORRENTI

Predisponiamo la disciplina di gara e le risposte alle domande dei concorrenti.

"FREE" – GLI APPUNTAMENTI A CATALOGO DEL 2018: SERVIZI, FORNITURE E LAVORI – MAGGIO, GIUGNO – MILANO, TORINO, FIRENZE

Il calendario generale degli incontri di studio organizzati da CONTRATTI PUBBLICI Italia: con scontistica.

FORMAZIONE E SUPPORTO

“FREE” – COSTRUIRE NUOVI IMPIANTI PER IL BASKET E PER ALTRI SPORT, CON IL PARTENARIATO PUBBLICO-PRIVATO

A fronte della scarsezza di risorse finanziarie per l’ente pubblico, l’unica soluzione è quella far progettare e costruire un nuovo impianto al privato, dandogli diritto di gestione e correlativo rischio. L’ente pubblico interviene con un piccolo contributo, se necessario.

“FREE” – LA FINANZA DI PROGETTO DI CUI ALL’ART. 183 DEL CODICE, DOPO LE LINEE GUIDA

Curiamo per le imprese la predisposizione della «proposta» di cui all’art. 183 del D.Lgs. 50/2016, comma 15. Aggiornamento alle linee guida dell'ANAC n. 9 (G.U. 20 aprile 2018, n. 92).

"FREE" – FORMAZIONE "IN HOUSE" (ESENTE DA IVA): IL "FILE" UNICO DEL DISCIPLINARE DI GARA ANCHE DELLA C.U.C. – TUTTI I SERVIZI, FORNITURE, LAVORI – LA CORRELAZIONE CON IL “FILE” EDITABILE DEL DGUE – LA DEROGA MOTIVATA AI BANDI-TIPO DELL’ANAC N. 1 E N. 2

Viene fornito e illustrato un unico file di testo che contiene, in modo ragionato, tutte le opzioni possibili. Viene seguito lo schema del modello di bando comunitario. Previsto anche l'accordo quadro. La deroga motivata ai bando-tipo dell’ANAC n. 1 e n. 2. Adattabile alla negoziata

“FREE” – Lavori pubblici: qualificazione, procedure, subappalto, anche per i settori «speciali»

FIRENZE, 27 giugno (con sconto per iscrizione anticipata). La riapertasi questione dei costi di sicurezza e manodopera.

"FREE" – I REQUISITI DI CARATTERE GENERALE: ART. 80 DEL CODICE («MOTIVI DI ESCLUSIONE») ED ALTRE NORME – FORMAZIONE CON CARATTERE DI ASSISTENZA INTEGRALE AL “RUP”

1) Il file unico riscrivibile con il contenuto integrale del disciplinare di gara per quanto riguarda l’idoneità “morale” dell’operatore economico, adattabile a qualsiasi tipo di affidamento, anche diretto. 2) Il file del distinto e definito DGUE. 

“FREE” – TUTTI GLI INSERIMENTI A PORTALE IN ORDINE CRONOLOGICO, RIPARTITI PER MATERIA

Vai su SEZIONI (in alto a destra di HOME). Clicca sulla sezione che ti interessa. Con la funzione “trova” di chrome  (o semplicemente digitando CTRL + F), inserendo una parola chiave puoi trovare tutte le occorrenze sul tema che ti interessa. Vale anche per chi non è iscritto al portale.

"FREE" - SERVIZI (ANCHE DI PROGETTAZIONE E LEGALI), FORNITURE E LAVORI – LO SCHEMA (IN FORMATO RISCRIVIBILE) DI DETERMINAZIONE UNICA A CONTRATTARE, PER UN «AFFIDAMENTO DIRETTO» DI IMPORTO INFERIORE A EUR 40.000, AGGIORNATO ALLE LINEE GUIDA DELL'ANAC

Lo schema è aggiornato a sentenza di T.A.R. del 1° febbraio 2018 e alle linee guida dell’ANAC (G.U. 23 marzo 2018, n. 69). Scarica liberamente la prima facciata, cliccando qui.

“FREE” – ASSISTENZA VELOCE E GARANTITA A “RUP” E A UFFICIO-GARE ANCHE DI IMPRESA

Fino a un tetto di spesa stabilito discrezionalmente dall’interessato, per una durata massima prestabilita sempre dall’interessato stesso, CONTRATTI PUBBLICI ITALIA si impegna a quotare con immediatezza il costo di un quesito teorico-pratico.

"FREE" – LA FINANZA DI PROGETTO NEL NUOVO CODICE, DOPO LE LINEE GUIDA: ANCHE OGGI I COSTI DEL SUPPORTO AL RUP SONO ADDEBITABILI AL CONCESSIONARIO A C.D. “BUON ESITO”

L’art. 183 del D.Lgs. 50/2016 corrisponde sostanzialmente all’art. 153 del vecchio codice. Si tratta della c.d. «finanza di progetto», attivabile anche su iniziativa del privato. Aggiornamento alle linee guida dell'ANAC n. 9 (G.U. 20 aprile 2018, n. 92).

VINO E CUCINA

IL CAFFÈ, “CUM GRANO SALIS” (CHE VUOL DIRE ANCHE DI BERNE CON MODERAZIONE)

Stamane, in una tranquilla mattina di maggio, mi sono fatto il caffè alla napoletana con il caffè napoletano.

Share su Twitter