382
Lino Bellagamba2

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Lino Bellagamba3

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Lino Bellagamba

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Cerca

Login

Login

Entra nel tuo account

Username
Password *
Ricordami

REGISTRAZIONE

ULTIMI INSERIMENTI

QUI È TUTTO UN TERMINE ORDINATORIO …

«L’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID) emana, entro il 31 luglio 2016, regole tecniche aggiuntive per garantire il colloquio e la condivisione dei dati tra i sistemi telematici di acquisto e di negoziazione» (D.Lgs. 50/2016, art. 58, comma 10).

IL TERMINE DI 30 GIORNI SANCITO DALL’ART. 120, COMMA 5, C.P.A.

L’impresa, tramite il suo amministratore o rappresentante, era già stata edotta, nella sostanza, delle ragioni dell’esclusione indipendentemente da qualsivoglia successiva comunicazione formale. Quid juris?

“FREE” – “ITALIA OGGI” DEL 25 AGOSTO PARLA DI “PASTICCIATA RIFORMA APPALTI”. IL CASO, “EX MULTIS”, DELLA VERIFICA DOCUMENTALE DELLA REGOLARITÀ ANTIMAFIA. IL PROBLEMA DI FONDO: MATTEO PENSACI! – Lino Bellagamba

Il c.d. «avviso di rettifica» (G.U. 15 luglio 2016, n. 164) in realtà ha ancora lasciato nel testo del D.Lgs. 50/2016 molti degli errori originari. Uno di questi, per esempio, riguarda la verifica documentale della regolarità antimafia.

IL DIFETTO DI SOTTOSCRIZIONE

Il Consiglio di Stato, valutando la fattispecie concreta, ammette la sanabilità del difetto di sottoscrizione nella domanda di partecipazione a un concorso pubblico. Dunque il difetto di sottoscrizione non è sempre insanabile …

IL DIRITTO DI ACCESSO

“Il diritto d’accesso ex legge n. 241 agli atti amministrativi non è connotato da caratteri di assolutezza e soggiace, oltre che ai limiti di cui all’art. 24 della l. 241/1990, alla rigorosa disamina della posizione legittimante del richiedente, il quale deve dimostrare un proprio e personale interesse (non di terzi, non della collettività indifferenziata) a conoscere gli atti e i documenti richiesti”.

LA DICHIARAZIONE DI SUBAPPALTO ESECUTIVO NEI LAVORI: DUE PROBLEMI

1) È sanabile l’aver dichiarato un valore superiore al 30% del totale d’appalto, ovviamente con tale 30% ammesso? 2) L’operatore economico, poi, deve dichiarare subito anche la quota effettiva o questa può definirla anche in sede esecutiva?

APPALTO DI LAVORI CON CATEGORIA PREVALENTE CHE AMMONTI AL 30% DEL TOTALE D’APPALTO

La categoria prevalente è subappaltabile per il 100% del suo importo, in sede solo esecutiva ovviamente, se la disciplina di gara consente il subappalto fino al 30% del totale d’appalto?

ANCHE IL CONSIGLIO DI STATO BOCCIA LA “FAVORITISTICA” TESI DELL’ANAC SUL PAGAMENTO DELLA SANZIONE PECUNIARIA NELLA PENULTIMA DISCIPLINA DEL SOCCORSO ISTRUTTORIO

E le fanno fare le “linee guida” … Responsabilità politica immane. Ma non bisogna mai mollare sulla fiducia nello Stato di diritto, mai!

LA NECESSITÀ CHE LE QUOTE DI ESECUZIONE DELL’APPALTO ALL’INTERNO DEL RAGGRUPPAMENTO SIANO LEGITTIMATE DALLE QUOTE DI QUALIFICAZIONE

Sussiste l’obbligo per le imprese raggruppate (o, di consorzio ordinario, indicate per l’esecuzione) di indicare le parti dell’appalto che saranno eseguite da ciascuna di esse, in quanto ciascuna impresa va qualificata per la parte di prestazioni che s'impegna ad eseguire.

POSSIBILE LA DOMANDA DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO PER ECCESSIVA ONEROSITÀ, RIFERITA AD UN CONTRATTO DI CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI

La previsione dell’assunzione del rischio operativo, richiedendosi altresì che il privato si esponga ad una “reale esposizione alle fluttuazioni del mercato”, escludendosi dal concetto stesso di “rischio” quelle perdite stimate che siano “puramente nominali o trascurabili”, non trasforma i contratti di concessione di lavori pubblici o di concessione di servizi da commutativi in contratti aleatori “per loro natura”.

L’AFFIDAMENTO DI UN CONTRATTO “ATTIVO”

«Ai sensi dell’art. 16 c. 4, del R.D. 18 novembre 1923 n. 2440, diversamente da quanto dispone l’art. 11 c. 7, del D.lgs. 12 aprile 2006 n. 163 “i processi verbali di aggiudicazione definitiva, in seguito ad incanti o private licitazioni, equivalgono ad ogni effetto legale al contratto” …

RITIRO DELLA (EX) PROVVISORIA AGGIUDICAZIONE E MOTIVAZIONE

“Non è configurabile l’incompetenza della Giunta comunale ad adottare un provvedimento che delibera di non procedere all’aggiudicazione definitiva di un appalto, e dunque, secondo il criterio argomentativo dell’inclusione, a revocare l’aggiudicazione provvisoria ...”. Comunque è legittima la revoca dell’aggiudicazione provvisoria di una gara di appalto motivata con riferimento al risparmio economico che ne deriverebbe.

LA CAMPIONATURA: SOLO REQUISITO DI AMMISSIONE O ANCHE DI OFFERTA?

Può essere richiesta solo ad probationem, ma anche ad substantiam. Ma, nel secondo caso, il principio generale rimane sempre quello secondo cui l’offerta tecnica …

DGUE NAZIONALE E SUBAPPALTO QUALIFICATORIO: FRA MERO ADEGUAMENTO FORMALISTICO A QUELLO COMUNITARIO E NECESSITÀ DI DARSI UN FILTRO GIURIDICO

Quando, oltre l’ANAC, anche il Ministero mette mano alla disciplina reale per l’affidamento dei pubblici appalti.

QUANDO LA PROROGA DEL TERMINE DI SCADENZA DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE È ILLEGITTIMA

“Il differimento del termine di presentazione delle offerte altro non è stato che un espediente per consentire al soggetto, che poi di fatto si è aggiudicato la gara, di presentare l’offerta”. 

LA CONCESSIONE E LA FASE ESECUTIVA

«È dirimente il rapporto di strumentalità della gestione del servizio di gestione dei parcheggi rispetto alla costruzione dell’opera: nell’economia della concessione di costruzione in oggetto la gestione del servizio costituisce null’altro che la modalità di reperimento dei mezzi finanziari necessari alla realizzazione dell’opera.

INCONFERIBILITÀ E INCOMPATIBILITÀ DEGLI INCARICHI AMMINISTRATIVI

“Linee guida sugli accertamenti del responsabile della corruzione e prevenzione, vigilanza ed accertamento Anac”

ALTRA IPOTESI SULL’INTERPRETAZIONE DELL’ART. 97, COMMA 2, LETT. B), DEL D.LGS. 50/2016

Stiamo parlando della «media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del dieci per cento». Ipotesi che è stata avanzata è stata anche quella secondo cui per «esclusione del 10%» possa intendersi …

IL CONCORDATO CON CONTINUITÀ AZIENDALE E LA MODIFICA RECATA DAL D.L. 145/2013

«Il decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145 (c.d. ‘decreto del fare’) ha introdotto nell’ambito dell’articolo 186-bis del regio decreto 267 del 1942 (i.e.: nell’ambito della disposizione della legge fallimentare che regolamenta il c.d. ‘concordato con continuità aziendale’) un nuovo quarto comma, a tenore del quale …

APPUNTAMENTI

"FREE" – IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI – LE LINEE GUIDA DELL'ANAC – GIORNATA/E "IN HOUSE"

Il programma-base sul nuovo codice, per una o più giornate "in house". Richiedici informazioni.   

FORMAZIONE E SUPPORTO

“FREE” – L’AFFIDAMENTO DEI LAVORI PUBBLICI E DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE NEL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI – I LAVORI SUL MEPA – GIORNATA/E "IN HOUSE"

Che cosa è cambiato, che cosa è rimasto fermo: la questione centrale della ricognizione delle fonti per la tematica della qualificazione. I lavori sul MEPA con i relativi problemi aperti.

“FREE” – LE LINEE GUIDA ALLE «LINEE GUIDA» DELL’ANAC

Questo il quadro attuale delle «linee guida» dell’ANAC.

"FREE" - SERVIZI (ANCHE DI PROGETTAZIONE DI LL.PP E DI QUALSIASI SERVIZIO LEGALE), FORNITURE E LAVORI - LO SCHEMA DI DETERMINAZIONE UNICA A CONTRATTARE PER UN AFFIDAMENTO «DIRETTO» DI IMPORTO INFERIORE A EUR 40.000 - SCARICA LA PRIMA FACCIATA

In base alla mera convenienza economica ovvero al miglior rapporto qualità-prezzo, senza alcuna necessità di gara informale, con il richiamo coordinato di tutti i chiari presupposti giuridici della materia. Clicca qui per scaricare la prima facciata.

“FREE” – “SPENDING REVIEW” E CODICE DEI CONTRATTI – GIORNATA/E "IN HOUSE"

La disciplina “classica” della spending review (dopo la legge di stabilità per il 2016) e le acquisizioni sotto soglia comunitaria di servizi e forniture con il nuovo codice dei contratti pubblici.

LA FINANZA DI PROGETTO NEL NUOVO CODICE: ANCHE OGGI I COSTI DEL SUPPORTO AL RUP SONO ADDEBITABILI AL CONCESSIONARIO A C.D. “BUON ESITO”

L’art. 183 del D.Lgs. 50/2016 corrisponde sostanzialmente all’art. 153 del vecchio codice. Si tratta della c.d. «finanza di progetto», attivabile anche su iniziativa del privato.

“S.O.S. GARA" PER L'IMPRESA CHE SI RITIENE LESA DA UNA SCELTA DELLA STAZIONE APPALTANTE

Inviare una mail a info@linobellagamba.it con una breve descrizione del problema, allegando la documentazione di gara.

COME RICHIEDERE L'ISCRIZIONE GRATUITA PER LE NEWSLETTER

Per poter ricevere le newsletter come "non iscritto" al portale, si invii una mail a info@linobellagamba.it.

VINO E CUCINA

SPRITZ “SBAGLIATO” AL VERDICCHIO DOMESTICO (SENIGALLIA, IN TERRAZZA)

Oggi pomeriggio sono passato in cantina da mia mamma, a Jesi, a travasare in bottiglie di vetro il nostro buon verdicchio domestico della campagna di Staffolo. Passo anche al supermercato a prendere una bottiglia di Aperol. Mi siedo un attimo in terrazza, a Senigallia, a godermi un fresco venticello

Share su Twitter