382
Lino Bellagamba

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Lino Bellagamba2

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Lino Bellagamba3

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Cerca

Login

Login

Entra nel tuo account

Username
Password *
Ricordami

REGISTRAZIONE

ULTIMI INSERIMENTI

IL DGUE E IL SOTTOSOGLIA PARI O SUPERIORE A EUR 40.000

Praticamente, con un comunicato pubblicato in Gazzetta, l’interpretazione (che si pretende vincolante) è che il DGUE sia obbligatorio anche per importo inferiore alla soglia comunitaria. Tutti contenti quelli del MEPA!

IL RAGGRUPPAMENTO MISTO: È AMMESSO SOLO NEI LAVORI O ANCHE NEI SERVIZI?

La risposta è pacifica e logica e vale anche con il nuovo codice …

IL BANDO NON PUÒ PRETENDERE DI SINDACARE LE LIBERE SCELTE ORGANIZZATIVE DEI CONCORRENTI E DEI LORO AUSILIARI

Il bando di gara deve essere interpretato, conservativamente, nel senso di non impedire la partecipazione per l’ipotesi in cui il rapporto di lavoro subordinato, che garantisce alla stazione appaltante la disponibilità effettiva del personale incaricato della direzione tecnica, possa considerarsi supplito ...

IL LABILE CONFINE FRA CONCESSIONE DI BENE PUBBLICO E CONCESSIONE DI SERVIZIO

Nella fattispecie, «l’oggetto del contratto è incentrato esclusivamente sulla gestione delle strutture sportive e l’emolumento previsto a carico del Comune è qualificato come contributo annuo di gestione, non rappresentando, dunque, il prezzo di un servizio, ma il concorso alle spese di gestione della struttura medesima.

L’IRREGOLARITÀ FISCALE SUSSISTENTE

“Non è ammissibile la partecipazione alla procedura di gara del soggetto che, al momento della scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione, non abbia conseguito il provvedimento di accoglimento dell’istanza di rateizzazione”. Vale anche con il nuovo codice.

LA STAZIONE APPALTANTE ERA STATA LA CAUSA OGGETTIVA DELL’INADEMPIMENTO RETRIBUTIVO DELL’IMPRESA

Ciò implica un giudizio di irragionevolezza della valutazione di inadempimento compiuta dall’Amministrazione in ordine ai fatti ascritti all’impresa stessa, con la conseguenza che la relativa esclusione deve reputarsi illegittima.

LA PIENA REGOLARIZZABILITÀ DELLA CAUZIONE PROVVISORIA

«Infatti, come ha statuito al giurisprudenza di questo Consiglio, in omaggio all’indirizzo sostanzialistico che connota le gare d’appalto, in applicazione del principio di tassatività delle cause di esclusione (…), le irregolarità concernenti la cauzione provvisoria …

LA REGOLA SULLA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE CON UN NUMERO DISPARI DI COMPONENTI

Si afferma che tale regola «non è espressione di un principio generale, immanente nell'ordinamento, tale da determinare l'illegittimità della costituzione di un collegio avente un numero pari di componenti, …

IL SINDACATO SULLA VALUTAZIONE DELL'ANOMALIA NON PUÒ SFOCIARE NELLA SOSTITUZIONE DELL'OPINIONE DEL GIUDICE A QUELLA ESPRESSA DALL'ORGANO DELL'AMMINISTRAZIONE …

… tuttavia, nel caso concreto, è venuta in evidenza la valutazione di un difetto macroscopico dell’offerta, che non incide sul merito riservato all’Amministrazione, ma che rientra a pieno titolo nel perimetro dei poteri assegnati all’Autorità Giudiziaria, la quale ha, in sostanza, legittimamente affermato ed accertato ab extrinseco che l’offerta della ditta vincitrice era palesemente e macroscopicamente anomala e, come tale, non poteva essere ammessa.

UN PRINCIPIO CHE VALEVA GIÀ PER IL VECCHIO “COTTIMO”

«L’assenza di una delibera a monte di indizione di una gara, seppure ridotta al minimo delle formalità indispensabili; l’assenza di un atto che pubblicizzi tale delibera per consentirvi una partecipazione trasparente; o, in alternativa, l’assenza di ogni atto qualificabile come invito ad una procedura che, seppure deformalizzata, deve mantenere dei connotati minimi …

L’ONERE DI IMMEDIATA IMPUGNAZIONE

Nel caso di specie la disciplina di gara richiedeva, ai fini della partecipazione, il possesso di un requisito di capacità economico-finanziaria di cui l’operatore economico era privo, così da ostacolarne l’ammissione alla procedura selettiva.

AVVALIMENTO: NON AMMESSI ULTERIORI “RIMANDI” A SOGGETTI TERZI, ANCORCHÉ DOTATI DI COLLEGAMENTO SOCIETARIO CON L'AVVALSO

Il rapporto di partecipazione societaria o l’appartenenza al medesimo gruppo, non è certamente idoneo a dimostrare che una delle imprese facenti parte del rapporto o appartenenti al gruppo, possa ipso facto disporre dei requisiti tecnici, organizzativi e finanziari di un'altra e viceversa.

CLAUSOLA SOCIALE DI IMPONIBILE DI MANODOPERA – APPLICAZIONE DEL CCNL DEL GESTORE USCENTE – CALCOLO DEL COSTO DEL PERSONALE – OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA

«La scelta del CCNL applicabile al personale dipendente rientra nelle prerogative di organizzazione dell’imprenditore, con il solo limite della coerenza con l’oggetto dell’appalto. Pertanto, la clausola sociale che prevede l’impegno dell’aggiudicatario, salvo gravi e motivati elementi contrari, ad assumere il personale in servizio impiegato alla data di aggiudicazione della gara di appalto, …

CONTRATTO DI CONCESSIONE – MUTAMENTO CONDIZIONI CONTRATTUALI – MODIFICHE E REVISIONE PIANO ECONOMICO FINANZIARIO – LIMITI

«Qualora l’amministrazione pur ritenendo sussistente il permanere dell’interesse pubblico alla realizzazione dell’opera, accerti, tuttavia, che le modifiche apportate alla proposta e alle previsioni contrattuali, nelle more della sottoscrizione del relativo contratto, siano tali da incidere significativamente sulla natura dell’opera, ...

IL VALORE DELLA CONCESSIONE (NEL VECCHIO CODICE)

Nell’ipotesi in cui non sia possibile calcolare il fatturato presunto, va comunque ribadito che l’amministrazione è tenuta quantomeno a fornire indicazioni analitiche circa il potenziale bacino di utenza del servizio da affidare.

IMPRESA PUBBLICA E GIURISDIZIONE (NEL VECCHIO CODICE)

Si afferma che «l’impresa pubblica (…) operante nei c.d. settori “speciali” è soggetta, in caso di espletamento di una gara per l’affidamento di servizi, lavori o forniture afferenti al proprio core business, alle specifiche norme del codice degli appalti relative all’attività contrattuale afferente all’attività speciale (cfr., in particolare, l’art. 206 del codice), ...

IL CONCORDATO CON CONTINUITÀ AZIENDALE

All’interno del D.Lgs. 50/2016, il combinato disposto di cui all’art. 80, comma, 1 lett. b), con l’art. 110, commi 3, 4 e 5, va ulteriormente relazionato al  R.D. 16 marzo 1942, n. 267, art. 186-bis?

LA DECORRENZA DEL TERMINE DI TRENTA GIORNI PER L’IMPUGNAZIONE

Il termine di trenta giorni per l’impugnativa del provvedimento di aggiudicazione non decorre sempre e comunque dal momento della comunicazione; ma, nel caso in cui emergano vizi riferibili ad atti diversi da quelli ‘comunicati’, dal giorno in cui l’interessato abbia avuto piena ed effettiva conoscenza, proprio in esito all’accesso, degli atti e delle vicende fino ad allora rimasti non noti.

APPUNTAMENTI

FORMAZIONE E SUPPORTO

“FREE” – LE LINEE GUIDA ALLE «LINEE GUIDA» DELL’ANAC

Questo il quadro attuale delle «linee guida» dell’ANAC.

"FREE" - SERVIZI (ANCHE DI PROGETTAZIONE DI LL.PP E DI QUALSIASI SERVIZIO LEGALE), FORNITURE E LAVORI - LO SCHEMA DI DETERMINAZIONE UNICA A CONTRATTARE PER UN AFFIDAMENTO «DIRETTO» DI IMPORTO INFERIORE A EUR 40.000 - SCARICA LA PRIMA FACCIATA

In base alla mera convenienza economica ovvero al miglior rapporto qualità-prezzo, senza alcuna necessità di gara informale, con il richiamo coordinato di tutti i chiari presupposti giuridici della materia. Clicca qui per scaricare la prima facciata.

“FREE” – L’AFFIDAMENTO DEI LAVORI PUBBLICI E DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE NEL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI – GIORNATA/E "IN HOUSE"

Che cosa è cambiato, che cosa è rimasto fermo: la questione centrale della ricognizione delle fonti per la tematica della qualificazione.

“FREE” – “SPENDING REVIEW” E CODICE DEI CONTRATTI – GIORNATA/E "IN HOUSE"

La disciplina “classica” della spending review (dopo la legge di stabilità per il 2016) e le acquisizioni sotto soglia comunitaria di servizi e forniture con il nuovo codice dei contratti pubblici.

LA FINANZA DI PROGETTO NEL NUOVO CODICE: ANCHE OGGI I COSTI DEL SUPPORTO AL RUP SONO ADDEBITABILI AL CONCESSIONARIO A C.D. “BUON ESITO”

L’art. 183 del D.Lgs. 50/2016 corrisponde sostanzialmente all’art. 153 del vecchio codice. Si tratta della c.d. «finanza di progetto», attivabile anche su iniziativa del privato.

“S.O.S. GARA" PER L'IMPRESA CHE SI RITIENE LESA DA UNA SCELTA DELLA STAZIONE APPALTANTE

Inviare una mail a info@linobellagamba.it con una breve descrizione del problema, allegando la documentazione di gara.

COME RICHIEDERE L'ISCRIZIONE GRATUITA PER LE NEWSLETTER

Per poter ricevere le newsletter come "non iscritto" al portale, si invii una mail a info@linobellagamba.it.

VINO E CUCINA

GUERRINO, IL RE DEL PANINO (MEZZOLOMBARDO, TN)

Te lo dà Guerrino il cibo spazzatura! Qui, le prelibatezze del Trentino e non solo. Salumi e formaggi di gusto ineguagliabile. E ti fa fare anche ogni possibile assaggio. E poi è una persona simpaticissima. Ogni volta che veniamo a Marilleva, se passiamo di lì entro le 19:30, tappa fissa. E ogni

Share su Twitter