382
Lino Bellagamba2

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Lino Bellagamba3

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Lino Bellagamba

LINOBELLAGAMBA.IT

Portale tematico in materia di procedure di affidamento di contratti pubblici

Cerca

Login

Accedi

Entra nel tuo account

Username
Password *
Ricordami

REGISTRAZIONE

ULTIMI INSERIMENTI

NEGOZIATE E ROTAZIONE

Un’interpretazione (attuativa) delle linee guida n. 4 dell’ANAC.

GARA DI PROGETTAZIONE

Legittima la clausola della lex specialis di gara che impone il limite massimo del 50% di ribasso rispetto alla base d’asta?

“NON HA SOTTOSCRITTO IL PATTO D’INTEGRITÀ? ESCLUSA!”

No! Esclusa, nella fattispecie, è l’interpretazione dell’organo di gara.

L’INTERPRETAZIONE DELLA QUESTIONE UN PO’ “SOVRANISTA” E UN PO’ “EURO UNITARIA” (ALL’ITALIANA)

«La questione concerne la corretta interpretazione dell’obbligo di separata indicazione nelle offerte economiche degli oneri di sicurezza interni e dei costi della manodopera di cui al citato art. 95.

“FREE” – PUBBLICA ILLUMINAZIONE: CONCESSIONE DI SERVIZIO O DI LAVORI?

In ogni disciplina di gara che si vede pubblicata, si riscontra che nessuna stazione appaltante non ardisce mai definire se la concessione sia di servizio ovvero di lavori. La questione non è irrilevante sul piano sostanziale. Ci sono in gioco, come minimo, il profilo della qualificazione economico-tecnica per gli operatori economici e quello dell’esecuzione del contratto.

APPALTI CON MACRO-LOTTI

Non è ancora bastato quello che ha fatto CONSIP. Per fortuna che c’è la giustizia amministrativa. A dir bene, qualcuno è ancora rimasto alla concezione "contabilistica" degli appalti del secolo scorso.

LA (PRESUNTA) ORDINATORIETÀ DEL TERMINE PER IL SOCCORSO ISTRUTTORIO

Guardate questa: «infondata è la (…) censura con la quale si sostiene che la stazione appaltante avrebbe assegnato alla controinteressata un termine complessivo di 12 giorni, superiore al limite massimo di dieci giorni previsto dall’art. 83, comma 9, del d.lgs. n. 50/2016». Tesi di T.A.R. molto, molto border line.

IL PRINCIPIO DELL’OBBLIGO DI DICHIARARE QUALSIASI REATO

Sostanzialmente in applicazione dell’art. 80, comma 5, lett. c), del codice.

PER LA STIPULA SI PUÒ REGOLARIZZARE IL DURC?

“L’irregolarità contributiva da parte di un operatore economico nel versamento dei contributi e accessori INPS costituisce causa ostativa alla stipulazione del contratto, trattandosi di requisito indispensabile ex articolo 80 del d.lgs. 50/2016, che deve permanere per tutto l’arco di svolgimento del procedimento”. Ma un T.A.R. dice di no, giocando sulla nozione di “revoca” (mentre si trattava di un semplice “ritiro”) dell’aggiudicazione.

L’AVVALIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ

Se è generico, impresa da escudersi senza possibilità di sanatoria.

GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI

Il caso di omessa comunicazione dell’esistenza di un dispositivo di una condanna penale per corruzione, prima ancora che venga depositata la motivazione della sentenza, legittima l’ammissione del concorrente comunque operata dalla centrale di committenza?

L’ART. 95, COMMA 8, DEL CODICE

Si lamenta l’illegittimità del disciplinare di gara nella parte in cui, nell’individuare i criterî di valutazione delle offerte tecniche, avrebbe omesso di determinare una forcella in cui lo scarto tra il minimo e il massimo fosse adeguato. Quid juris?

LA DISTINZIONE FRA CRITERI SOGGETTIVI DI AMMISSIONE E CRITERI DI VALUTAZIONE DELL’OFFERTA

Il dogma di un’assoluta incomunicabilità tra requisiti soggettivi di qualificazione ed elementi oggettivi di valutazione può dirsi tramontato solo nella misura in cui la valutazione dei profili di carattere soggettivo serva a lumeggiare la miglior qualità tecnica dell’offerta (fattispecie in materia di caratteristiche degli stabilimenti e delle macchine usate per effettuare i lavaggi).

“FREE” – GARA DI CONCESSIONE EX ART. 183, COMMA 15, DEL CODICE (APPLICABILE ANCHE AI SERVIZI)

Definito anche lo schema di bando per la pubblicità in Gazzetta nazionale, con assoluta identità di contenuto rispetto a quello per la G.U.U.E..

“FREE” – TUTTO CAMBI PERCHÉ NULLA CAMBI

Di Maio più leghista dei leghisti. Anche in ambiente-ANAC si vocifera di tornare al regolamento …   

RIPARTO DI GIURISDIZIONE FRA GIUDICE ORDINARIO E GIUDICE AMMINISTRATIVO

La situazione acquisita dal soggetto risultato aggiudicatario dell’appalto, all’esito di una procedura di evidenza pubblica, successivamente all’aggiudicazione ma prima della stipulazione del contratto.

PROCEDURA NEGOZIATA CON AVVISO

Sussiste l’obbligo di conclusione del procedimento, se impostata con certe formalità.

“FREE” – «AVVISO DI AVVIO PROCEDURA NEGOZIATA DELL’ANAC».

«Concessione del servizio di somministrazione di bevande calde e fredde, pasticceria confezionata, prodotti freschi mediante 6 (sei) distributori automatici in comodato d’uso» (dal portale dell’ANAC). Ma …

IL TRIENNIO RILEVANTE AL FINE DELLA DIMOSTRAZIONE DEI REQUISITI TECNICI (PRINCIPIO CONSOLIDATO)

Si osserva che «bisogna prendere le mosse dall’art. 86 c.5 del D.Lgs. n. 50/2016, nella parte relativa alle capacità tecniche degli operatori economici, che possono essere dimostrate secondo le modalità e con i mezzi di prova di cui all’allegato XVII, parte II.

“FREE” – GARA DI CONCESSIONE EX ART. 183, COMMA 15, DEL CODICE

Il disciplinare integrale di gara (n. 190 facciate) con tutte le casistiche. Due soli moduli dichiarativi: uno per gestore del servizio ed esecutore dei lavori; l’altro per il gruppo di progettazione (che non deve essere un raggruppamento in senso stretto).

“RDO” SUL MEPA

Risponde al principio di autoresponsabilità l’onere, di colui che intende prendere parte alla gara, di attivarsi in tempo utile per prevenire eventuali inconvenienti che, nei minuti immediatamente antecedenti  alla scadenza del termine, gli impediscano la tempestiva proposizione dell’offerta, salvi  ovviamente i malfunzionamenti del sistema imputabili al gestore del medesimo.

CONCESSIONE

Possibile l’arbitrato?

APPUNTAMENTI

“FREE” – PREDISPOSIZIONE DELLA DISCIPLINA DI GARA E RISPOSTA ALLE DOMANDE DEI CONCORRENTI

Predisponiamo la disciplina di gara e le risposte alle domande dei concorrenti.

FORMAZIONE E SUPPORTO

“FREE” – GARA DI CONCESSIONE EX ART. 183, COMMA 15, DEL CODICE (APPLICABILE ANCHE AI SERVIZI)

Definito anche lo schema di bando per la pubblicità in Gazzetta nazionale, con assoluta identità di contenuto rispetto a quello per la G.U.U.E..

“FREE” – FORMAZIONE TECNICO-OPERATIVA, IPER-PERSONALIZZATA: “A DOMANDA RISPONDE, GIÀ PER ISCRITTO”

Raccogliete tutti i quesiti che avete da formulare, su tutto quello che riguarda l’affidamento dei contratti pubblici, veniamo a casa vostra e ne parliamo, non senza risposta scritta con relative dispense di riferimento.

“FREE” – FINANZA DI PROGETTO E SOLLECITAZIONE DELLA STAZIONE APPALTANTE A RICEVERE PROPOSTE

Si garantisce ad un tempo efficacia dell’azione amministrativa (ricevere proposte) e sua legittimità integrale (cioè massima trasparenza) in relazione alla sussistenza del diritto di prelazione per il proponente la cui proposta sia stata accettata.

“FREE” – LA FINANZA DI PROGETTO DI CUI ALL’ART. 183 DEL CODICE, DOPO LE LINEE GUIDA

Curiamo per le imprese la predisposizione della «proposta» di cui all’art. 183 del D.Lgs. 50/2016, comma 15. Aggiornamento alle linee guida dell'ANAC n. 9 (G.U. 20 aprile 2018, n. 92).

“FREE” – Lavori pubblici: qualificazione, procedure, subappalto, anche per i settori «speciali»

La riapertasi questione dei costi di sicurezza e manodopera. ULTIMI DUE AGGIORNAMENTI: SIOS e beni culturali.

"FREE" – I REQUISITI DI CARATTERE GENERALE: ART. 80 DEL CODICE («MOTIVI DI ESCLUSIONE») ED ALTRE NORME – FORMAZIONE CON CARATTERE DI ASSISTENZA INTEGRALE AL “RUP”

1) Il file unico riscrivibile con il contenuto integrale del disciplinare di gara per quanto riguarda l’idoneità “morale” dell’operatore economico, adattabile a qualsiasi tipo di affidamento, anche diretto. 2) Il file del distinto e definito DGUE. 

“FREE” – TUTTI GLI INSERIMENTI A PORTALE IN ORDINE CRONOLOGICO, RIPARTITI PER MATERIA

Vai su SEZIONI (in alto a destra di HOME). Clicca sulla sezione che ti interessa. Con la funzione “trova” di chrome  (o semplicemente digitando CTRL + F), inserendo una parola chiave puoi trovare tutte le occorrenze sul tema che ti interessa. Vale anche per chi non è iscritto al portale.

"FREE" - SERVIZI (ANCHE DI PROGETTAZIONE E LEGALI), FORNITURE E LAVORI – LO SCHEMA (IN FORMATO RISCRIVIBILE) DI DETERMINAZIONE UNICA A CONTRATTARE, PER UN «AFFIDAMENTO DIRETTO» DI IMPORTO INFERIORE A EUR 40.000, AGGIORNATO ALLE LINEE GUIDA DELL'ANAC

Lo schema è aggiornato a sentenza di T.A.R. del 1° febbraio 2018 e alle linee guida dell’ANAC (G.U. 23 marzo 2018, n. 69). Scarica liberamente la prima facciata, cliccando qui.

“FREE” – ASSISTENZA VELOCE E GARANTITA A “RUP” E A UFFICIO-GARE ANCHE DI IMPRESA

Fino a un tetto di spesa stabilito discrezionalmente dall’interessato, per una durata massima prestabilita sempre dall’interessato stesso, CONTRATTI PUBBLICI ITALIA si impegna a quotare con immediatezza il costo di un quesito teorico-pratico.

"FREE" – LA FINANZA DI PROGETTO NEL NUOVO CODICE, DOPO LE LINEE GUIDA: ANCHE OGGI I COSTI DEL SUPPORTO AL RUP SONO ADDEBITABILI AL CONCESSIONARIO A C.D. “BUON ESITO”

L’art. 183 del D.Lgs. 50/2016 corrisponde sostanzialmente all’art. 153 del vecchio codice. Si tratta della c.d. «finanza di progetto», attivabile anche su iniziativa del privato. Curiamo per l'Amministrazione  la gestione  integrale della procedura di gara (comma 15).

VINO E CUCINA

“ACCADEMIA” (Casale Monferrato)

"A volte ritornano”. Quando vado a Casale, andare dall’amico Nicola è un obbligo e un piacere. Cucina e bere di qualità, che sanno molto di Piemonte. Ci si siede in un locale storico.

Share su Twitter